Articolo

Decreto d’obbligatorietà generale del Contratto Collettivo di Lavoro (CCL) per l’industria grafica: la procedura avanza

Dopo l’inoltro della domanda per il Decreto d’obbligatorietà generale (DOG) del CCL per l’industria grafica, avvenuta a fine marzo, la segreteria di Stato (Seco) ha esaminato la nostra documentazione. Molto è già stato ritenuto conforme ma alcune domande, in particolare per quel che riguarda i costi di esecuzione, ci sono state poste.


Nella sua presa di posizione il Seco ha già stabilito quali articoli possono essere dichiarati d’obbligatorietà generale e fra questi vi sono quelli di carattere materiale come:

  • l’orario di lavoro
  • l’orario annuale con le sue direttive di applicazione
  • le vacanze, i giorni festivi, il congedo per la formazione
  • il pagamento del salario in caso di malattia e infortunio e per altre assenze
  • i vari supplementi
  • i salari minimi, la tredicesima

Da aggiungere poi l’articolo riguardante i termini di disdetta, quelli riguardanti le misure in caso di difficoltà economiche e strutturali dell’azienda e parte di quelli relativi alla partecipazione. Parliamo qui di  «parte di articoli» semplicemente poiché il Seco non riprende quelli che sono di fatto già contenuti nelle varie leggi e che di conseguenza sono già valevoli.

I partner sociali (sydicom, Syna e viscom) hanno poi preso posizione e chiarito alcuni punti sollevati dal Seco come il fatto che il DOG verrà applicato alle aziende con tre e più dipendenti e sono stati inoltre rivisti i contributi delle aziende ai costi d’applicazione del CCL.

Un incontro con il Seco è pure già pianificato per il prossimo 12 luglio
Una volta terminata questa fase di redazione con il Seco, la tappa successiva sarà quella della pubblicazione della domanda sul foglio federale. E a questo punto vedremo se e chi inoltrerà opposizione, dal momento che vi saranno 30 giorni di tempo per presentarla. Ci aspettiamo che questo passo venga compiuto ma siamo assolutamente fiduciosi che il tutto verrà risolto e...

...il DOG potrà cosi entrare in vigore il primo gennaio 2017
Non mancheremo di darvi nuove ed ulteriori informazioni man mano che la procedura avanzerà. Nel frattempo vi chiediamo di far circolare quest’informazione fra le vostre colleghe e i vostri colleghi e di invitarli, nel caso non lo fossero ancora, ad aderire a syndicom. Che rende forte un sindacato è anche il numero dei suoi membri.

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter