Articolo

Manifestazione di solidarietà «Je suis Charlie»

A seguito dell’attacco senza precedenti contro la libertà di espressione e di stampa, syndicom Ticino vuole esprimere la propria solidarietà alla redazione e al personale di «Charlie Hebdo» sostenendo e invitando i propri affiliati a partecipare alla manifestazione silenziosa della società civile contro tutti i tipi di violenza e fanatismo. L’incontro è fissato per sabato 10 gennaio dalle 15:00 alle 16:00 in Piazza Governo a Bellinzona, senza insegne, senza bandiere.

PS - Il Partito Socialista parteciperà all'iniziativa. "La strage di Parigi - così è stata motivata la presenza in piazza - riporta in Europa fantasmi del terrore che speravamo fossero svaniti. Invece il fanatismo ha mietuto ancora vittime innocenti: i giornalisti di “Charlie Hebdo” e gli agenti di polizia. Sarà facile prevedere ora la strumentalizzazione di questa tragedia da parte di chi vuole una società chiusa, spaventata, ostile alla diversità. Ma proprio la presenza fra le vittime di un agente musulmano di origine maghrebina dimostra che la interculturalità non solo è possibile, ma è fonte di arricchimento per la società. Non solo: questa strage ci offre l’occasione per riflettere su tutte le violenze, vicine e lontane. Anche quelle dimenticate. Pensiamo alla Nigeria, per esempio. Alla Libia, alla Siria. E numerosi altri luoghi remoti nei quali la violenza miete vittime ogni giorno. Dove ogni giorno, nel silenzio dei media, lontano dai nostri occhi e dai nostri cuori, è un 7 gennaio di Parigi. Saremo in piazza in silenzio, senza insegne e senza bandiere".

Informazioni: Marco Forte, responsabile regionale syndicom Ticino e Moesano 076.391.44.98

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter