Vademecum dei salari

C’è chi crede che le trattative sul CCL siano essenzialmente trattative sui salari. In realtà, lo sono solo in parte. Infatti, se il CCL regola le questioni generali intorno al tuo salario, egli comprende anche altri aspetti inerenti alle condizioni di lavoro. Qui puoi scoprire tutto quello che c'è da sapere sul tema «salari alla Posta».

 

Come viene determinato il tuo stipendio? È prevista la tredicesima? Le regioni salariali, i livelli di funzione, le fasce salariali, i loro limiti superiori e inferiori - in altre parole, il salario minimo - sono negoziati e definiti nel CCL. Anche il sistema salariale del datore di lavoro è oggetto di discussione per il sindacato : con voi, abbiamo abolito poco a poco l'opacità e le piccole ingiustizie. E perseveriamo ancora.

Negoziati sui salari

Il CCL garantisce negoziati salariali annuali. Non esiste una legge che impone dei negoziati salariali annuali. Il fatto che avvengano, è una conquista del sindacato. Questa disposizione permette a syndicom di negoziare i vostri aumenti salariali ogni anno. Senza questa disposizione, ognuno si ritroverebbe solo nelle trattative, e da soli, si sa, non è possibile battersi contro un gruppo. I negoziati salariali collettivi sono la soluzione più efficace : producono risultati di cui beneficiano tutti - i cosiddetti aumenti salariali generali.

Piccolo vademecum dei salari

L’aumento dei salari viene negoziato collettivamente tra syndicom e la Posta ogni anno. Tutti beneficiano di "aumenti salariali generali", mentre gli "aumenti salariali individuali" sono decisi dalle o dai superiori. syndicom ha fatto in modo che anche per gli aumenti salariali individuali valgano chiare condizioni generali : più basso è il salario nella fascia salariale, più alto sarà l'aumento (vedi anche: "Matrice salariale").

Strumento elettronico preparato da syndicom per le sue affiliate e affiliati, aggiornato dopo ogni negoziato salariale, e che permette di calcolare gli aumenti salariali. Il calcolatore salariale serve anche a syndicom, come strumento per sorvegliare e esaminare l’applicazione delle misure salariali.

 

Al momento dell'assunzione, i salari sono determinati sulla base della funzione, dell'esperienza professionale e della situazione del mercato del lavoro. Il salario si basa sulla funzione, le prestazioni e l'esperienza e si trova all'interno della fascia salariale legata alla funzione. (Art. 2.19.2 del CCL)

Si riferisce all’evoluzione dei salari nominali o reali nel tempo.

Per ogni livello di funzione della Posta viene definita una "fascia salariale" (art. 2.19.2 del CCL). In ogni fascia salariale è definita una curva del minimo e una curva del massimo salariale. Le fasce salariali possono essere consultate nel CCL : Articolo 7.1.1

La massa salariale è la somma di tutti i costi salariali che un'azienda deve pagare.

Nel caso delle misure salariali individuali, alla Posta, i superiori non hanno più le mani libere. Devono conformarsi ad un sistema di ridistribuzione : la matrice salariale, che viene utilizzata per attribuire gran parte delle misure salariali individuali. La particolarità di questa matrice salariale è che coloro che guadagnano meno per principio ricevono un aumento di stipendio maggiore per principio. I salari più bassi beneficiano di più dei salari alti. Questa matrice riduce così il divario salariale all'interno dell’azienda.

Le misure salariali sono ciò che le parti sociali chiamano il risultato dei negoziati di un round salariale. Le misure salariali si riferiscono al pacchetto complessivo di aumenti salariali (generali o individuali) o altre prestazioni (ad esempio pagamenti una tantum, giorni di ferie supplementari, contributi del datore di lavoro alla cassa pensione, ecc.) sui quali tutte le parti si sono intese.

Il CCL garantisce negoziati salariali annuali. Non esiste una legge che impone negoziati salariali annuali. Il fatto che avvengano, è una conquista dei sindacati. Questa disposizione permette a syndicom di negoziare i vostri aumenti salariali ogni anno. Senza questa disposizione, ognuno si ritroverebbe solo nelle trattative, e da soli, si sa, non è possibile battersi contro un gruppo. I negoziati salariali collettivi sono la soluzione più efficace : producono risultati di cui beneficiano tutti - i cosiddetti aumenti salariali generali. (Articolo 3.1 del CCL mantello)

Grazie al CCL, la Posta si è impegnata attivamente nella lotta contro le incomprensibili disparità salariali tra i sessi, creando un ufficio di segnalazione neutrale e anonimo (PostCourage) per indagare sulle disparità salariali (art. 2.27 CCL). Chiunque può segnalare a questo ufficio un caso sospetto. La Posta è tenuta a garantire la trasparenza salariale a partire dal momento della pubblicazione dell’offerta di lavoro.

Le differenze regionali, in relazione alla situazione del mercato del lavoro, sono prese in considerazione nel determinare le fasce salariali. La Posta ha definito quattro regioni salariali: vedi allegato 3 del CCL.

Il CCL definisce il salario più basso che la Posta può pagare e al di sotto del quale non può andare. Il salario minimo è di CHF 50.200 all'anno. (Appendice 3 del CCL)

Per ogni livello funzionale, c'è una "fascia salariale" per regione. Tutti i salari devono rientrare in queste fasce salariali. (Articolo 2.19.2 del CCL)

Questo è il nome dato al round annuale di negoziati – che di solito avviene in primavera - in cui syndicom incontra i dirigenti della Posta per negoziare gli aumenti salariali.

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter