Articolo

4ª tornata di trattative sul CCL dell´industria grafica: syndicom insiste per un incremento dei salari minimi

La mattinata della 4ª tornata di trattative sul CCL dell´industria grafica ha riguardato la formazione e l´aggiornamento professionali. E, per una volta, è prevalso un clima relativamente costruttivo: anche gli imprenditori hanno mostrato interesse per i modelli presentati.

Sia l´UPF (Ufficio paritetico di formazione professionale) che la formazione libera (www.helias.ch) potrebbero essere riorganizzati in modo migliore a partire dal 2013. La definizione esatta verrà discussa e potrebbe essere approvata nel corso della prossima trattativa – se, da ultimo, Viscom rinunciasse alla sua richiesta tattica di accettare tutte le disposizioni del CCL solo nell´ambito del pacchetto complessivo. Un pacchetto, che finora per gli imprenditori è sempre inscindibile dalla richiesta di un incremento dell´orario di lavoro a 42 ore e da una riduzione dei supplementi per il lavoro notturno e domenicale.

Come c´era da aspettarsi, la nuova discussione sui salari minimi si è arenata ulteriormente nelle secche. Viscom non ha accettato il compromesso proposto dai sindacati di ripartire su quattro anni (50 franchi all´anno) l´incremento richiesto di 200 franchi dei salari minimi. Se fosse per l´associazione degli imprenditori, i salari minimi resterebbero quasi invariati e verrebbero messi in discussione per il 5° anno di lavoro. E questo in un settore, in cui in parte vengono pagati salari bassi e dove i salari reali non sono cresciuti negli ultimi vent´anni.

Altrettanto controversi continuano a essere i supplementi per il lavoro notturno su base regolare. Siamo convinti che non si possa pretendere un´ulteriore riduzione dei supplementi e che essa andrebbe a vantaggio solo di coloro che già conseguono gli utili maggiori, che potrebbero così strappare altre commesse alle piccole e medie imprese. Viscom vuole presentare, in occasione della prossima tornata di trattative, delle proposte più differenziate sulle modalità di riduzione dei supplementi.

A conclusione della 4ª giornata di trattative, i sindacati hanno presentato delle proposte per l´estensione dei diritti sindacali sulla base delle convenzioni dell´Organizzazione internazionale del lavoro (OIL). Nell´ambito della discussione Viscom ha controbattuto che ciò non sarebbe conforme alla cultura svizzera. Tuttavia Viscom è favorevole alla costituzione di un gruppo di lavoro che dovrebbe elaborare una disposizione per vigilare sul rispetto del contratto collettivo di lavoro.

La prossima negoziazione avrà luogo il 15 novembre.

Riservare la data:

In occasione della conferenza di divisione dell´8 dicembre presso l´hotel Bern potrai prendere posizione sul risultato delle trattative!

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter