Articolo

Keystone-ATS: smantellare non è una strategia sostenibile

La direzione di Keystone-ATS conduce l’azienda verso una spirale distruttiva!

Dopo che la redazione ATS nell’ultimo anno è stata massicciamente decimata, adesso la direzione dell’azienda accorpata Keystone-ATS sta puntando al resto dell’impresa. I tagli del 2018 hanno lasciato in eredità redazioni con troppo poco personale. Oggi, 1° aprile 2019, è stato annunciato il prossimo colpo di smantellamento. La direzione ha annunciato di voler cancellare nove impieghi a tempo pieno. Dodici dipendenti perderanno il proprio posto.

Con questo annuncio il personale -già provato- dell’agenzia nata dalla fusione Keystone-ATS viene nuovamente buttato in alto mare. La cosa più irritante è che l’azienda continua a non considerare i propri dipendenti. Tant’è vero che l’organico è stato informato contemporaneamente ai media. Questo dimostra che la comunicazione interna è ancora del tutto insufficiente e che il rispetto per i dipendenti non figura tra le priorità della direzione.

Nessun cambio di atteggiamento da parte della direzione
Con lo sciopero nel 2018 il personale aveva lottato contro i tagli e contro l’atteggiamento dell’azienda, ottenendo alla fine un piano sociale dignitoso. Tuttavia, il modo di procedere della direzione nei tagli annunciati evidenzia che essa non ha imparato nulla dal conflitto nel 2018. È vero che il piano sociale viene applicato, ma con il modo di procedere scelto essa semina incertezze e affossa la già risicata fiducia dei dipendenti.

Si risparmia nel posto sbagliato
Mentre si risparmia verso il basso, l’alto management continua a gonfiarsi. L’organico dispone di un know-how concentrato nel giornalismo di agenzia, fotografico e video. Ma le procedure interne dell’ultimo anno e mezzo mettono a rischio il buon funzionamento dell’agenzia. Servono più collaboratori che possano fornire le prestazioni informative quotidiane con la qualità e affidabilità conosciute. Questo è il marchio Keystone-ATS. La direzione sta mettendo a repentaglio questo marchio. L’unica raccomandazione sensata per l’agenzia è di smetterla finalmente con questa spirale di risparmio, perché altrimenti si autodistruggerà.

 

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter