Articolo

Un film per capire

Un documentario mostra l'esigenza di imporre alle multinazionali di rispettare l'ambiente e i diritti umani, ovunque operino nel mondo.

“La miniera ha distrutto il nostro futuro e la nostra cultura”. A parlare sono gli abitanti della regione di Guajira, in Colombia, dove la multinazionale Glencore (con sede in Svizzera) possiede una miniera di carbone, una delle più grandi al mondo. L’attività mineraria ha costretto le comunità indigene (come i Wayuu) a emigrare, mentre l’inquinamento del fiume Rancheria mette a rischio 450mila persone.
Casi come questo sono la pratica ordinaria per diverse multinazionali, che mettono al primo posto il profitto di fronte allo sfruttamento dei lavoratori e delle risorse naturali. Al di sopra di ogni legge, se non quella del denaro. Per questo l’iniziativa “Multinazionali responsabili” (su cui si andrà al voto) chiede che le imprese con sede nel nostro paese rispettino le norme internazionali in materia di ambiente e vengano sanzionate per la violazione dei diritti umani. In tutto il mondo, ovunque esse operino.
Il documentario Multinationales: l’enquête mostra la necessità e l’urgenza di questa iniziativa, seguendo alcune storie esemplari. Come quella della miniera colombiana di El Cerrejón. O la fabbrica di cemento di Lafarge Africa, controllata da LafargeHolcim, che ha incrementato i malati di cancro nel sud-est della Nigeria. Vicende terribili, a cui fanno eco gli appelli di personalità elvetiche e di altri paesi, come Dick Marty, l’imprenditore Dietrich Pestalozzi o la presidente della lega svizzera delle donne cattoliche Simone Curau-Aepli: ci vogliono regole chiare per obbligare le multinazionali a rispondere dei loro crimini.
Il documentario Multinationales: l’enquête (ora anche in italiano) può essere richiesto in DVD al sito iniziativa-multinazionali.ch

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter