No al lavoro gratuito presso AutoPostale

Petizione

Rivendicazioni

  • Corretta registrazione del tempo di lavoro: Tutti i lavori svolti per AutoPostale – anche quelli che non figurano sul piano di servizio – devono poter essere registrati e non possono ricadere nel tempo libero.
  • Conteggio delle ore trasparente: Le prestazioni lavorative devono risultare in maniera chiara nel conteggio individuale delle ore

Motivazione

  • Per il personale conducente di AutoPostale il calcolo del tempo di lavoro avviene in base al piano dei turni. Tuttavia il piano di servizio non sempre riflette la realtà. Spesso gli imprevisti non vi figurano (ritardi, attese durante il rifornimento di carburante, lavori di pulizia aggiuntivi ed eventuali versamenti di cassa). Con l’introduzione dei tablet, AutoPostale obbliga gli autisti a procurarsi delle informazioni rilevanti per il servizio prima di iniziare il turno. Ma anche qui questo tempo non viene calcolato come tempo di lavoro.
     
  • Per registrare questo tempo extra il personale deve compilare a mano un rapporto e consegnarlo al diretto superiore. Non è possibile fare una verifica di questi lavori aggiuntivi in quanto non emergono dal calcolo delle ore. Siccome la registrazione separata è dispendiosa, non può essere verificata e suscita reazioni negative da parte del superiore, la maggior parte dei conducenti rinuncia prestando regolarmente del lavoro gratuito.
     
  • Per questo i firmatari chiedono una registrazione semplice e moderna del lavoro extra prestato, per esempio attraverso il tablet, nonché un calcolo comprensibile delle ore.

I nomi dei firmatari saranno trattati in maniera confidenziale e non verranno inoltrati ad AutoPostale

 

Firmate adesso

Petizione

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter