Articolo

Petizione di syndicom salvaguarda impieghi alla Swisscom

Alla sua odierna conferenza stampa sul bilancio la Swisscom ha annunciato per il 2019 di prevedere un´offerta leggermente in calo di posti di lavoro in Svizzera. Questo dimostra che la petizione di syndicom al Consiglio federale e al Parlamento, insieme al forte contratto collettivo di lavoro (CCL), stanno avendo effetto. Tuttavia, una politica del personale per essere sostenibile necessita anche di condizioni quadro adeguate: il Consiglio federale ha tuttora il dovere di adeguare i suoi obiettivi strategici nei confronti della Swisscom per fermare lo smantellamento del personale sospinto da motivi politico-finanziari.

© Swisscom

Nel settembre 2018 il sindacato syndicom ha depositato all’attenzione del Consiglio federale e del Parlamento una petizione per fermare i tagli al personale presso la Swisscom attuati per ragioni politico-finanziarie. La petizione era stata firmata da 4‘000 dipendenti Swisscom e chiedeva che il Consiglio federale rivedesse i suoi obiettivi strategici e dunque abbassasse le sue eccessive attese di aumento di valore e utili nei confronti della Swisscom. La petizione sta già dando i suoi primi frutti riguardo alla pianificazione del personale 2019 di Swisscom. Adesso tocca alla politica prendere sul serio le richieste dei dipendenti Swisscom. 

Un’azienda solida ha bisogno di lavoratori motivati
Affinché la Swisscom possa continuare a mantenere i suoi alti standard di qualità, reclamati anche dalla politica, e ad affermarsi sul mercato del lavoro come buon datore di lavoro, vanno necessariamente abbassate le aspettative del Consiglio federale riguardo alla valorizzazione e ai profitti. Un’azienda innovativa deve poter contare su una politica del personale continuativa. La maggioranza conservatrice all’interno della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale (CTT-N) ha travisato questo fatto nella sua prima discussione. Ora sta alla Commissione del Consiglio agli Stati e al Consiglio federale tenere conto di questa realtà. 

Diritto a dei giorni di perfezionamento grazie al contratto collettivo di lavoro
Nel nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL) Swisscom 2018 accanto al diritto alla non-raggiungibilità è stato introdotto anche il diritto a 5 giorni di perfezionamento. Così facendo, la Swisscom segue la richiesta di syndicom di promuovere la competitività individuale dei propri dipendenti. Questo diritto riveste un’importanza centrale per i lavoratori soprattutto nei tempi della progressiva digitalizzazione e del continuo cambiamento dei profili d’impiego. Il nuovo CCL accoglie questa rivendicazione e adesso è responsabilità della Swisscom mettere in pratica questo diritto al perfezionamento.

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter