1° maggio 2019

PIÙ PER VIVERE!

Impressioni da Locarno....

 

 

Appello dell'USS per il 1° maggio 2019

Quando noi lavoratori stiamo uniti e difendiamo insieme i nostri interessi, possiamo ottenere molte cose. Anche in azienda: con uno sciopero, la redazione dell’agenzia di stampa svizzera ATS ha costretto la direzione a ritirare i licenziamenti di tutti i redattori e redattrici over 60.

PIÙ tutela salariale

Anche in politica noi lavoratori possiamo smuovere tanto quando ci impegniamo con solidarietà per i nostri interessi: solo grazie al forte posizionamento dei sindacati, nel dibattito sull’accordo quadro Svizzera-UE adesso finalmente sono state messe al centro la garanzia della tutela salariale e delle misure di accompagnamento. Noi sindacati ci battiamo per la libera circolazione delle persone, perché questa conquista protegge i lavoratori dalla discriminazione, indipendentemente dalla loro provenienza. Ma solo se è collegata ad una forte tutela dei salari. Ergo: serve PIÙ e certo non meno tutela salariale.

PIÙ salario

L’unione fa la forza, anche nei salari: negli ultimi vent’anni noi sindacati siamo riusciti ad aumentare in maniera significativa i salari più bassi. E solo grazie a questo impegno in Svizzera la forbice tra stipendi alti e bassi si è allargata meno che in altri paesi. Ma sul fronte salariale permangono altri punti dolenti. I salari reali di chi percepisce uno stipendio normale ristagnano da due anni. Spesso non c’è stata nemmeno la compensazione del rincaro. Ergo: è suonata la campana per PIÙ salario.

PIÙ parità

Soprattutto per le donne: i loro salari continuano a zoppicare dietro a quelli degli uomini. Nonostante dal 1981 la parità tra uomini e donne sia sancita dalla Costituzione e dal 1996 ci sia anche una legge, ci sono lacune riguardo a diverse tematiche, non solo quella salariale. La maggior parte del lavoro domestico viene prestato dalle donne. E questo lavoro non viene né apprezzato né riconosciuto come tale. La conseguenza sono redditi miseri e pensioni basse. Nelle offerte di assistenza dei bambini e dei famigliari bisognosi si attuano programmi di risparmio. Sulla pelle delle donne, che colmano questa lacuna. E ancora è diffusa la violenza sessuale e sessista. Ergo: serve PIÙ salario, tempo e rispetto per le donne. È arrivata l’ora dello sciopero delle donne il 14 giugno.

PIÙ tempo

Stare uniti, lottare insieme, anche contro gli attacchi alle nostre regole di base che sono a tutela dei lavoratori. Davanti alla stampa estera, l’associazione padronale decanta il diritto del lavoro svizzero come assai flessibile e liberale. Cionondimeno, le stesse cerchie adesso vogliono ammorbidire l’obbligo di registrazione delle ore lavorate, i tempi di riposo e le durate massime di lavoro. Ergo: ci vuole PIÙ anziché meno tempo per vivere.

Noi sindacati combatteremo a spada tratta contro questi attacchi. E rivendicheremo ciò che sarebbe dovuto da tempo: 5 settimane di ferie per tutti. Ed è lampante che serve un nuovo orientamento. È arrivato il tempo per PIÙ salario, PIÙ pensione, PIÙ giustizia salariale, PIÙ parità, PIÙ tutela salariale e PIÙ tempo per noi stessi. Ecco la nostra rivendicazione: PIÙ VITA.

Rimani aggiornato

In modo personale, veloce e diretto

Vuoi sapere per cosa ci impegniamo? Abbonati alla nostra newsletter! I nostri segretari e le nostre segretarie regionali saranno felici di rispondere alle tue richieste personali.

syndicom nei tuoi paraggi

Nei segretariati regionali troverai sostegno e una consulenza competente

Abbonare la newsletter